martedì 19 marzo 2019

CIAO DARWIN 2019 PROGRAMMA CON EFFETTI COLLATERALI...


LAURENTI E BONOLIS


Anche l’occhio vuole la sua parte, ma senza esagerare…concetto che sfugge a Paolo Bonolis e autori nel programma “ Ciao Darwin 2019” in onda su Canale 5. Non si tratta di bigottismo ma di buon gusto, perché vedere tral'altro  in primo piano il culo di ragazze dal fisico mozzafiato con dei fili interdentali tra le chiappe chiamati perizoma è veramente troppo, in tutti i sensi e produce effetti collaterali. 
Peccato perche Paolo Bonolis è sicuramente una persona capace e un bravo professionista del video ma con delle convinzioni errate, una su tante, il voler risultare simpatico a tutti i costi e per questo si avvale di battute o battutacce semi ironiche che non gli fanno onore. Seconda convinzione, utilizzare ragazze bellissime e succinte è sicuramente un bel vedere ma distoglie lo spettatore da qualsiasi altra argomentazione sul contesto del programma. Francamente e evidentemente l’unico vero interesse rimangono gli ascolti. 
Mi ripeto, peccato, perche oggi nelle sue potenzialità professionali per Bonolis prevale l’aspetto ludico e questo penso sia da lui  fortemente voluto quasi fosse una ripicca verso chi non lo apprezzava come conduttore colto e raffinato dotato di  un linguaggio televisivo erudito che pochi colleghi  possono vantare. “Il senso della vita” trasmesso anni fa su Canale 5 era un programma di spessore, e rimane un esempio per far capire che se vuole Paolo Bonolis è capace d’ altro. 
"CIAO DARWIN" 2019


“Ciao Darwin 2019” è un programma spensierato e gaudente con buoni ascolti ma anche con effetti collaterali... ma questa è un'altra storia.

venerdì 8 marzo 2019

FABRIZIO CORONA VS RICCARDO FOGLI. LA TV CHE CI MERITIAMO

FABRIZIO CORONA - RICCARDO FOGLI


La presenza di Fabrizio Corona e il suo assurdo “discorso” indirizzato a Riccardo Fogli durante una puntata dell’Isola dei famosi è deprecabile in ogni aspetto, non solo, ma chi sfrutta il dolore altrui per trarne dei vantaggi è una persona indegna. Vale per tutti.

Vero è anche che chi partecipa ad un programma televisivo di quel genere deve pararsi il culo e sapere che i “famosi” giornalisti di gossip, e non solo quelli, social compresi, andranno alla ricerca di una qualsiasi banalità pur di pubblicare scoop o finti scoop. Notizie vere o false poco importa, tutto dipende dal business che tale notizia provoca.
Abbiamo toccato un livello di informazione talmente basso che niente più stupisce. Del resto basta guardare chi sono gli opinionisti di alcuni programmi, D’Urso insegna, per capire come siamo messi. Persone senza ne arte ne parte, a meno che consideriamo un artista una o uno che abbia partecipato ad un reality, oppure chi si fa aumentare tette e culo di dismisura per avere un posto al sole, peggio ancora essere la moglie o la figlia, fidanzata, nipote di un personaggio noto. Queste sono le principali caratteristiche richieste per avere un ruolo in tv. Allora non c’è da meravigliarsi se succedono fatti come quelli visti all’Isola dei famosi, non c’è da meravigliarsi purtroppo più di niente.
Oggi tutto dipende dal business, dagli ascolti, dagli interessi personali e via di questo passo. Non importa più la professionalità o la valenza artistica di una persona , l’importante è stupire, in qualsiasi modo ma stupire anche o quasi sempre a discapito di altri. La  vera colpevole di tutto questo è l’ingordigia che sta divorando la stragrande maggioranza delle persone, vale solo il tornaconto personale e questo coinvolge quasi tutti, dalle dirigenze televisive, produttori, autori, artisti, giornalisti, conduttori e spettatori compresi perche se non fossimo così superficiali e poco lungimiranti, la decadenza già in atto, ci travolgerà inesorabilmente.

giovedì 21 febbraio 2019

ENRICO LUCCI RIDICOLIZZA LELE MORA E EMILIO FEDE

LELE MORA  - EMILIO FEDE - ENRICO LUCCI MASCHRATO DA BERLUSCONI




Astuto e irriverente Enrico Lucci ridicolizza Lele Mora e Emilio Fede. Tutto cade nel ridicolo e purtroppo per qualcuno (MORA E FEDE)  è pure motivo di vanto. La puntata di “Realiti sciò” in onda su Raidue, dimostra come uno scafato conduttore trascina nel ridicolo  due  ex personaggi televisivi utilizzando la satira con arguzia e intelligenza, pregi, che i due protagonisti, Lele Mora e Emilio Fede, manco sanno di che si tratta.
Riesumati per grazia ricevuta e convinti di avere ancora il vento in poppa Lele Mora e il suo ex amico Emilio Fede appaiono in questo programma esattamente come sono, narcisi e spudoratamente ridicoli dimenticandosi che nella vita si può anche sbagliare, si può anche pensare di essere dei  padri eterni, ma non si può pensare che la fortuna sia sempre tua alleata. Oltre tutto non vedo quali siano stati  i meriti professionali di Lele Mora se non quelli di avere amici giusti nel posto giusto dove ogni richiesta veniva soddisfatta indipendentemente dalle capacità artistiche dei suoi assistiti. 
Negli anni 90 Lele Mora poteva tutto semplicemente perché tutto era a sua disposizione e ogni porta per lui era aperta, anzi, spalancata e non perche era un bravo e astuto manager ma esclusivamente perché era il gioco delle parti, dare per avere. Anche alcuni bravi artisti sapevano questo e pur di ottenere presenze in tv o serate pagate profumatamente accettavano loro malgrado di farsi gestire professionalmente da Lele Mora. Altri artisti che di artistico non avevano poco o niente  non restava  altra scelta che leccare il fondo schiena del Lele nazionale per avere un posto di privilegio nel circo “Barnum” dello spettacolo italiano.
Quando il tendone è crollato Enrico Lucci presenta quello che è rimasto sotto le macerie, ovviamente il nulla, perche il nulla era quello che c’era anche prima, compreso Emilio Fede.
Un declino irreversibile  che è sotto gli occhi di tutti tranne quelli di Lele Mora e Emilio Fede incapaci di rendersene conto, anzi, convinti ancora di vivere negli anni 90 non sapendo che con questa partecipazione nel programma di Enrico Lucci hanno inevitabilmente scoperto gli altari lasciando solo le ceneri di un passato godereccio ma artefatto con la scritta “THE END”. Ora se hanno ancora un briciolo di dignità e qualche soldo non rimane loro che la pensione in una tranquilla casa di riposo. Ma dubito che questo avvenga perche quando la ragione bussa alla tua porta, onde evitare di ragionare meglio lasciarla chiusa.

venerdì 1 febbraio 2019

FEDERICA PANICUCCI E GLI OPINIONISTI DEL NIENTE..



FEDERICA PANICUCCI


Federica Panicucci, brava e disinvolta conduttrice, sta seguendo un format che non valorizza il suo programma nel segmento che conduce ogni mattina a “Mattino cinque”(Canale5).
Anche gli autori  sono colpevoli per questa scelta scriteriata dove denotano la loro debolezza, e la loro grave colpa sta nella scelta degli “opinionisti”. Sempre gli stessi, dove banalità e supponenza sono le loro peculiarità. Personaggi che non hanno certo lasciato un segno nel mondo dello spettacolo, anzi, alcuni sono conosciuti solo per qualche partecipazione in reality, altri per storie sentimentali con persone sicuramente più famose di loro. Il criterio nella scelta di un opinionista dovrebbe essere semplicemente la conoscenza del argomento trattato e non basta aver partecipato ad un programma televisivo o aver condotto svariati anni fa qualche spettacolo in tv per disquisire su argomenti dove necessitano competenza e cultura.
Invece il solito giro di amici e conoscenti i soliti falsi moralisti che hanno sempre una risposta su argomenti dove si evince che non capiscono una mazza, oppure sparano puttanate semplicemente per cercare di stupire non sapendo che lo stupore è la loro presenza. Si sa, Mediaset è una emittente commerciale e gli ascolti sono la priorità su tutto, rimane però un peccato che in un programma mattiniero dove si potrebbe discutere anche di banalità con quella leggerezza che non troviamo in quasi tutti gli opinionisti della Panicucci, a loro manca lo spessore e l’ipocrisia di taluni è imbarazzante.
Peccato che questa abitudine stia prendendo il sopravento in numerosi programmi, Rai compresa.

mercoledì 16 gennaio 2019

MARA VENIER UNA "CACIARONA" CHE PIACE..


MARA VENIER


Lode a Mara Venier che con la sua “Domenica In” riesce, dopo la precedente e sfortunata edizione, condotta dalle sorelle Cristina e Benedetta Parodi a raggiungere un indice di ascolti e gradimento di tutto rispetto.
Del resto Mara Venier è una “Caciarona” che piace, scherza, sorride e sa commuoversi senza mezzi  termini e il pubblico televisivo della domenica pomeriggio si identifica in questa veneziana ruspante. Esattamente l’opposto della signora Barbara D’Urso o delle sorelle Parodi, dove la naturalezza sembra essere un optional desueto. Ma un altro fattore importante sta nella scelta degli ospiti e in questo Mara, con i suoi autori sono bravi nel scegliere  personaggi popolari che piacciono ad un pubblico probabilmente abitudinario ma affezionato che non ama gli opinionisti senza fama e gloria o personaggi che vivono di luce riflessa.

L’unico neo nella “Domenica In” di Mara Venier sono le ospitate promozionali. Troppi ospiti  presenti solo per la promozione  di un loro programma e questo, anche se capibile, è un autocelebrazione che stona e fa falsifica le motivazioni e  l’autenticità delle ospitate.

lunedì 17 dicembre 2018

DA MANERBA DEL GARDA LA FINALISSIMA DI "MODELS FOR ITALY"

FABIO TESTI CON I VINCITORI MARCO SARRA E CHIARA COSTANZI


E stata una grande festa della moda e della bellezza quella che si è svolta al Palasport di Manerba del Garda ridente cittadina sul lago più grande d’Italia e trasformato per l’occasione in uno studio televisivo.
Una grande orchestra di 20 elementi i “Casanova Venice Ensemble”, diretta da Costantino Corollo. Ventotto modelli e modelle provenienti da tutte le regioni d’italia, ospiti cantanti, attori e personaggi televisivi. Guest star, dove spiccava per bravura e bellezza la violinista Anna Nash e una scoppiettante Jo Squillo come conduttrice. Pubblico delle grandi occasioni e una giuria capitanata da Fabio Testi.
“Uno show di moda e bellezza” come ama definirlo il patron e ideatore Gianni Maser. 
Non poteva mancare l’amministrazione comunale con a capo il sindaco Isidoro Bertini felice per la folta partecipazione del pubblico e con la consapevolezza che questo show, trasmesso da Modamania su Rete 4, La 5 e sulla piattaforma SKY per ben 25 volte sia una promozione eccezionale per il comune di Manerba convinto che un evento del genere possa trovare in futuro pianta stabile proprio a Manerba.


Nella giuria oltre al presidente Fabio Testi anche Gianluca Mech, la nutrizionista Margherita Petio, la modella Leticia Escobar, da “Uomini e donne” Barbara De Santi, il cantante Tony Ray e per l’organizzazione “Gianni Maser Production”la giovane produttrice esecutiva Alessia Miceli, in rappresentanza del Comune di Manerba Barbara Martini.
Oscar della bellezza e primi classificati Marco Sarra e Chiara Costanzi.